Chiese

Chiese di Milos

ADAMAS

 

   -Assunta o San Haralambos

Il dysipostati questa chiesa si trova dietro il porto di Adamas, il punto più alto del paese. Costruito da profughi cretesi nel 1870 e prende il nome dalla chiesa dell'Assunzione di Protaitissas (vecchia metropoli dell'isola) e la chiesa adiacente, Santo Charalambos. Queste due chiese erano nella vecchia capitale dell'isola, Zefyria, si sono mossi l'iconostasi in legno e vecchie foto di questa magnifica chiesa.
 

L'architettura del tempio è una volta a tre navate con cupola e la cupola si trova il fornice di navata. Nel cortile del tempio si può ammirare il mosaico di Giovanni Kavroudakis fatto di ciottoli Melian, che rappresenta un'aquila che vola verso est. Si noti nella parte inferiore, tra due delfini, emblema della comunità di Adamas.
 

L'assunzione o St.Haralambos (la chiamano i locali del secondo nome), si potranno vedere le immagini kritovyzantinis arte dalle chiese danneggiate Zefyria, il tempio di legno, e la preziosa immagine della Vergine Maria, che è coperto con un foglio d'argento.


   -Agios Nikolaos

Sud-ovest della Santa Trinità (Chiesa Museo) troverà la chiesa cattolica di San Nicola. Costruito nel 1827 dal vice-console francese Louis Brest e piano sono tre tombe coperte da lastre di marmo con iscrizioni in lingua inglese, francese e latino.

 

PLAKA

 

   -Natività della Vergine Maria o Korfiatissa

Sul bordo occidentale della Plaka, sulle scogliere costruite nel 1810, la chiesa di Panagia Korfiatissa. Il luogo è conosciuto come "loose", mentre lo spazio davanti al tempio come "marmo", perché il cortile del tempio è lastricata di lapidi in marmo dalla città vecchia.

Visitando la Natività della Vergine Maria o Korfiatissa, tranne che potrete godere di una magnifica vista sul mare e tramonti spettacolari, potrete vedere le reliquie dalle vecchie chiese abbandonate sull'isola, immagini kritovyzantinis arte provenienti da chiese della Zephyr sante reliquie custodite in scatole d'argento piccoli legno intagliato, iconostasi dorata, e l'epitaffio dorato 1600 della Vergine Maria Skiniotissa, che viene portato da Smirne.


   -Madonna delle Rose

Sul lato nord della Vergine Korfiatissa (una stretta di seguito) si trova la seconda chiesa cattolica dell'isola, la Madonna delle Rose o Rosari.

Questa piccola chiesa cattolica costruita dal vice-console francese Louis Brest nel 1823 (come testimonia l'iscrizione sopra l'ingresso), mentre all'interno è sepolto egli stesso Brest nel cortile di sua moglie. Degno di nota è che l'architrave del tempio è decorato con lo stemma del re di Francia, Luigi XVI.
 

   -Presentazione di Gesù o di Maria Thalassitra

La Presentazione di Gesù o di Maria Thalassitra è patrona della gente di mare e la chiesa più fotografato dell'isola. Situato in uno dei posti più belli dell'isola e si incontrano, come si cammina fino al Castello. Questa chiesa fu nel 1739 che la cappella fu abbattuta per costruire al suo posto nel 1839, questo splendido tempio più grande, che incorpora una navata sud e la chiesa adiacente Franchi di Panagia Misericordioso.

La Vergine Maria Thalassitra si possono vedere opere del 17 ° secolo dal celebre bottega di Skordilidon agiografico, vale a dire i principali icone di S. Eleftherios e la Vergine Maria e di Cristo Emmanuel Skordili creazioni. Ancora, si può vedere il tempio di legno con molto bella croce, mentre nell'infrarosso porta occidentale è possibile vedere lo stemma del duca di Naxos, Crispi.


   -All'interno Madonna o Lady Skiniotissa

Nella parte superiore del castello, si trova la piccola chiesa di Panagia a volta Skoiniotissas o All'interno Madonna. L'attuale edificio della chiesa mantenuto in ottime condizioni, essendo dopoguerra. La più antica cappella esplose durante l'occupazione tedesca di istituire in luogo dei riflettori antiaerei e così i residenti ricostruite dopo il 1944.

Chiamato "Skiniotissa" dice ha preso l'immagine della Vergine Maria ha trovato il lentisco, in cima al castello.

 

PLAKES

 

   -Agios Haralambos

Ai piedi della Plaka, nel paese con le targhette, è la quarta chiesa più grande dell'isola, Agios Charalambos. Questo tempio è stato costruito nel 1853 (sostituendo una vecchia cappella), grazie allo sforzo e alle donazioni dei pochi abitanti del villaggio.

Nella chiesa si possono vedere dipinti moderni (murales hanno Pantocratore nella cupola di San Charalambos sinistra e di fronte a St. gemme) e le immagini interessanti come l'Archon Michael, di Cristo, il Battista, la Madonna degli angeli, san . Giacobbe, di Santa Caterina Vergine e Akradiotissa, la più antica immagine dell'isola. Questa immagine di alto valore è stata trasferita dal monastero danneggiato trova a Little Akradies.

Il grande pittore Kontoglou menziona l'immagine della Vergine Maria Akradiotissa: "E` Painted urtato una tavola oblunga, come le navi affondate, come la più antica Konishi. La testa della Vergine è in posizione verticale, come in altri vecchi ODIGITRIA, Cristo come visto da occhi plagi.Ta, naso, bocca segnata con Sienna poco più scuro del `proplasmos. Le luci soffuse sono bloccati con la libertà e gettati tocchi come in luoghi antichi, mentre nei più illuminati nuove immagini sono lavorate con linee regolari accanto all'altro, preso con attenzione e da vicino. Il proplasmos è terra di siena rosso, il volto della Vergine Maria mostra invecchiata e senza sorridere, totalmente diverso dal solito tipo `Hodeghetria»

 

TRIOVASALOS

 

   -San Spiridione

San Spiridione è la chiesa centrale della Triovasalos e formano un'unica struttura con la piccola chiesa di Agia Marina. La chiesa di San Spiridione è una chiesa interessante, dal momento che presenta un'architettura unica con quattro grandi archi. In essa troverete immagini delle chiese in rovina della città vecchia di Zefiro e l'immagine di "Re dei Re" del famoso pittore cretese Skordili.

Se si visita San Spiridione e San Giorgio il giorno di Pasqua, guarderete il "rogo di Giuda", personalizzato risalente primi tempi del cristianesimo e riproposta oggi. Questa usanza, in combinazione con il costume di "polvere da sparo", dove giovani dei due villaggi, i Triovasalos e oltre Triovasalos, lanciano dinamite nello spazio tra le due chiese, ogni pretesa al titolo di vincitore. Vincitore è il paese che causerà la maggior rumore e raffica più dinamite.


   -Cimitero dei villaggi superiori

In Triovasalo, sulla strada per Plaka potrete vedere l'architettura unica del borgo superiore cimitero: Plaka, le tavole di Trivasalou, Pera Triovasalos e Tripitis. Questo cimitero ha una architettura molto originale, come le tombe di forma di una piccola chiesa.

 

OLTRE TRIOVASALOS

 

   -San Giorgio

San Giorgio è la chiesa centrale del villaggio di Pera Triovasalos. Se la visita vale la pena di notare la lapide marmorea all'ingresso della chiesa, raffigurante San Giorgio a cavallo, il tempio di marmo e il mosaico di artista popolare Peter Rapanaki situato nel piazzale.

Se si visita San Giorgio o San Spiridione giorno di Pasqua, guardiamo il "rogo di Giuda", personalizzato risalente primi tempi del cristianesimo e riproposta oggi. Questa usanza, in combinazione con il costume di "polvere da sparo", dove giovani dei due villaggi, i Triovasalos e oltre Triovasalos, lanciano dinamite nello spazio tra le due chiese, ogni pretesa al titolo di vincitore. Vincitore è il paese che causerà la maggior rumore e raffica più dinamite.

 

TRIPITI

 

   -Agios Nikolaos

Nel centro del paese di Tripitis domina la splendida chiesa di San Nicola. Costruito nel 1888 al posto di un'altra, più piccola, secondo il piano di San Nicola di Syrou.ainikolaspelekouda

Questo tempio ha un arredamento ricco e notevole. Vedrete l'iconostasi in marmo (lo scultore G. Tinos Kaparia), lavori in legno, l'antico santuario di iconostasi 17 ° secolo e dispotico di GI Laoutari e pulpito Miliou Emm Markantoni. Anche è possibile vedere le immagini grandi di Emmanoouil Skordili e di altri artisti della scuola cretese, in outsourcing dal vecchio paese (la capitale medievale dell'isola).

Infine è da segnalare che questo tempio presenta un paradosso architettonico, poiché a causa della mancanza di spazio sufficiente, la lunghezza è inferiore alla larghezza.

 

KLIMATOVOUNI

 

   -Madonna Tourliani

In Klimatovouni (collina sopra Klima), si trova la chiesa di Panagia Tourliani. A parte le antichissime immagini della chiesa merita una visita per la sua splendida vista offerti fino villaggi, ma anche per l'ingresso della baia di Adamas. Xapostaste l'accogliente cortile del tempo in cui il sole va giù per godere di un tramonto.

 

KLIMA

 

   -Profeta Elia

Hilltop Klimatos domina la cappella del profeta Elia. Costruita sulle rovine di un antico tempio, ci sono ancora i resti di colonne di marmo e vari pezzi. La posizione è estremamente vedute pittoresche e belle. Nel coro della chiesa, vedrete diverse immagini interessanti.


   -Madonna Phaneromene

Scendendo lungo la strada che da Tripiti alle Catacombe, troverete sulla vostra destra, in una zona verde ricca di cipresso della cappella della Vergine a. Una delle chiese più belle di tutta l'isola, al cui interno ci sono due tombe con archi, mentre il santuario è possibile vedere tracce di affreschi.

 

ZEFYRIA

 

   -Portiani Lady & St. Haralambos

Nel centro di Zefyria troveranno Panagia Portaetissa o Portiani, antica metropoli dell'isola. Panagia Portiani, unita con la vicina chiesa di San Haralambos è l'unica chiesa superstite nel paese vecchio di Zefyria.

Il nome "Portiani" deriva probabilmente dal cancello del castello, che era vicino al tempio. La distruzione della città da un terremoto nel 18 ° secolo (durante la dominazione ottomana) significava la desolazione della chiesa. Così, nel 1864 l'immagine della Vergine Portiani, altri siti storici e luoghi della ricca decorazione interna della trasferito alla nuova chiesa dell'Assunta (o St.Haralambos) Adamas.

La Chiesa di Panagia Portiani appartiene al secondo Antichità bizantine del Ministero della Cultura e protetta come un monumento. In esso si possono vedere notevoli antichi affreschi e altre reliquie miracolose.

 

CHALAKAS

 

   -Agia Marina

Sulla strada per il tappeto, appena prima della spiaggia Fatourena, si trova il monastero di Agia Marina. Questo monastero ha funzionato dal 1650 al 1830 circa ed è uno dei 13 monasteri trovati turista francese che su e dice con ammirazione nei suoi tour. (Il Tournefort visitato Mela 1700).

Il monastero di Agia Marina è situato in una splendida posizione su una collina e offre una vista spettacolare dell'isola e l'entrata del porto.


   -San Giovanni Teologo o Siderianos

Il Monastero di San Giovanni Siderianos situato sul lato sud-ovest dell'isola, mat. Le ipedrysiagiosioannis1s cronologia e funzione rimane sconosciuta, anche se i documenti indicano dal 1582. L'architettura è cupola basilica e il tempio è abbastanza spaziosa, molto ben tenuto e circondato da molte cellule di diverse dimensioni, per accogliere i fedeli. L'immagine di San Giovanni, che si trova all'interno del tempio è un progetto molto vecchio ed è probabile che sia l'opera di San Luca.

Questo monastero deve il suo nome ad un miracolo di San Giovanni. Secondo la tradizione popolare il giorno della festa di San verificato pirati e il mondo per salvare il raid, chiuso all'interno della chiesa e con preghiere e lacrime pregò il Santo di stirare la porta a non permettere pirati di entrare. Le loro preghiere sono state ascoltate e infine i pirati non sono riusciti ad aprire la porta. Dopo un pirata furioso scalato la cupola della chiesa ha segnato i credenti e ha tentato di sparargli. Poi, San paralizzato la sua mano e la pistola cadde nella chiesa, dove è conservato fino ad oggi, insieme ad altri oggetti religiosi.

I miracoli di santi non si fermano qui. Nella seconda guerra mondiale, una nave da guerra inglese ha sparato un guscio contro una roccaforte tedesca nella regione, che si infilò nel muro della chiesa. La bomba non è esplosa e si può vedere oggi all'interno della chiesa.

Se si visita, fare una nuotata nella bellissima spiaggia di sabbia con lo stesso nome. Inoltre, se si visita l'Apple intorno al 25 settembre giorno della festa del santo, non dimenticate di partecipare a un festival che dura diversi giorni.


   -Profeta Elia

Nel punto più alto dell'isola, a 750 metri sul livello del mare, troverete costruito sulla cima della montagna della cappella del profeta Elia, il quale ha ipotizzato che sia stato costruito dai monaci di altri monasteri vicini.

Questa chiesa offre una spettacolare vista panoramica sul porto, i borghi e Arcadia.

 

KIPOS

 

   -Madonna del Giardino

La parte meridionale dell'isola, l'area giardino troverà un'altra chiesa dedicata alla Vergine. Diversità della Madonna del Giardino è che è la chiesa più antica dell'isola. Volte bizantina costruita (5 ° secolo dC) è la pena di visitare, non solo perché è ben tenuto e ha un'ottima architettura, ma anche per vedere uno dei due battisteri sull'isola, così come i pezzi di un sarcofago di marmo periodo ellenistico.

 

POLLONIA

 

   -Agia Paraskeui

Nel villaggio di Pollonia opposti molaraki imbarcazioni che attraccano, vedrete costruito sulla collina della chiesa di Agia Paraskevi.

L'architettura della basilica è coperto da un tetto di tegole a doppio spiovente ed è una chiesa moderna che è stata costruita dopo la seconda guerra mondiale. I tedeschi avevano distrutto la chiesa, per rendere polyvoleio e dopo la guerra, gli abitanti di Pollonia ricostruito da zero questo tempio moderno.